ElencoElenco

Porto turistico Marina del Gargano

Semplice e grandiosa l’idea del re Svevo.


Un rettangolo allungato su un falso piano prospiciente il mare a sudest, il castello in posizione mediana proteso sull’acqua: una idea insediativa. Poche regole per il tracciato: una maglia di isolati rettangolari a doppio quadrato; 

Strade longitudinali parallele alla linea di costa, ad assecondare la giacitura del falsopiano che dal piede del promontorio si porta all’acqua; 

Strade secondarie trasversali a connettere visivamente la linea del mare con quella della montagna; Un isolato mancante o mezzo ad individuare le piazze. 

L’idea insediativa della città si solidifica nei suoi migliori edifici: la disposizione longitudinale e trasversale dei corpi, l’affaccio al mare, la relazione con la montagna. Si stabilisce una sorte di tradizione con la quale ogni nuova architettura deve necessariamente confrontarsi. 

Il progetto per il nuovo porto turistico di Manfredonia MARINA DEL GARGANO si propone di lavorare su questa idea con le stesse semplici regole: disposizione longitudinale dei moli per le barche, paralleli alla linea di costa, disposizione trasversale delle banchine costruite con i servizi del porto , propaggine della città sull’acqua.

 

Progettisti

Planprogetti  opere a terra

Arch. Sergio delli Carri, Ing. Gaetano Gelsomino, Arch. Giuliana Granatiero, Arch. Francesco Trigiani

 

Alphatech opere a mare

Ing. Roberto chieffi

 

committente

Gespo srl

 

localizzazione

Manfredonia (FG)

 

dati dimensionali

  • 252.000 mq specchio acqueo
  • 140.000 mq terre emerse
  • 50.000 mc volume

 

cronologia

  • 2005-2010: progetto
  • 2010-2014: realizzazione